Cerca la tua vacanza ideale
Bungalow
Piazzole
Disponibilitá on-line
Fino al 30%
di sconto
Fino al 50%
di sconto

Cosa visitare a Rimini e dintorni

La nostra proposta di itinerario tra Riviera ed entroterra riminese


Oggi non siamo qui per parlare delle famose discoteche e della selvaggia vita notturna.

Vogliamo piuttosto concentrarci su cosa visitare a Rimini e dintorni insieme a tutta la famiglia, in un itinerario tra le bellezze storiche, architettoniche e culturali della provincia riminese.

Non temere, non mancano le attrazioni per i bambini e qualche consiglio di viaggio per le coppie e i viaggiatori singoli.

Ma cominciamo subito con la nostra lista dei luoghi da visitare a Rimini e dintorni.


1. Il centro storico, il Tempio Malatestiano e i monumenti romani

mod pontetiberio


Rimini (in latino Ariminum e in dialetto romagnolo Rémne) è, dopo Ravenna, la città più grande e popolata della Romagna, ma sicuramente la più famosa quando si parla di località vacanziere.

Nel 268 a.C. i Romani si stabilirono sul territorio riminese e fondarono una colonia (dove oggi sorge Rimini) che fu un tassello fondamentale per le comunicazioni tra la parte meridionale e quella settentrionale della penisola italica.

Del passaggio romano restano oggi alcuni dei più affascinanti punti di interesse storico da ammirare a Rimini, come l’Arco di Augusto, l’Anfiteatro e il Ponte di Tiberio.

La prima tappa nel nostro viaggio tra le bellezze di Rimini e dintorni non può che essere nel centro storico, per alzare il naso all’insù e ammirare l’Arco di Augusto (27 a.C.), oppure visitare l’Anfiteatro Romano (II secolo d.C.) e passeggiare sul Ponte di Tiberio (14 d.C.).

Il momento di più alto splendore per il territorio riminese, si ebbe però durante il primo Rinascimento, grazie alla famiglia dei Malatesta.

Una delle più vitali in tutta Europa, la corte malatestiana diede ospitalità ad artisti di fama mondiale come Piero della Francesca e Matteo de’Pasti.

È proprio a questi ed altri artisti stanziati a Rimini, che si deve lo splendore senza tempo del Tempio Malatestiano.

La costruzione e le successive modifiche del Tempio attraversano quasi 8 secoli: nel IX secolo venne eretto, nel XII secolo venne restaurato in stile gotico, nel XV secolo fu modificato in stile rinascimentale e nel XVI secolo ottenne l’aspetto definitivo che ha oggi.

Oggi i riminesi lo chiamano Duomo, che dal 1809 è divenuta cattedrale col nome di Santa Colomba.

Ecco il sito ufficiale della Diocesi, dove trovare gli orari e maggiori informazioni.

Ecco invece la mappa dei punti di interesse.


2. Sulle orme del Maestro Fellini

mod fellini


Trai posti da visitare a Rimini esistono delle vere e proprie “tappe sacre” dedicate ad uno dei più grandi registi del nostro bel paese: Federico Fellini.

Attraversato il Ponte Tiberio, ci troviamo catapultati nel bellissimo Borgo di San Giuliano, antico e suggestivo borgo di pescatori che mostra il vero carattere della città di mare.

Qui il Maestro visse, passeggiò e si lasciò ispirare, e portò sempre con se quella carica di romanticismo che contraddistingue il borgo.

Oggi, il Borgo di San Giuliano è divenuto un colorato museo a cielo aperto, dai palazzi color pastello ai murales che decorano le pareti. Ogni anno il borgo ospita la famosa Festa del Borgo, tra musica, spettacoli e nuovi capolavori colorati.

Per vedere e toccare i luoghi dei film felliniani, bisogna poi spostarsi verso Piazza Cavour ( vista ne “I Vitelloni”), il Porto Canale, Piazza Tre Martiri (viste in "Amarcord").

Hollywood ha tributato al Maestro ben 5 Oscar e i suoi film restano impressi nella memoria nazionale ed internazionale. Non è difficile capire perché, per qualcuno, sia così importante seguirne le orme come in una sorta di pellegrinaggio.

Ecco la mappa dei punti di interesse.

3. San Leo: il gioiello arroccato

mod sanleo


A circa 50 minuti dalla città, poggiato su una rocciosa sporgenza che affaccia sulla Valmarecchia, esiste un luogo dove il tempo si è fermato in un passato antico: San Leo.

Tra i paesini da visitare nell’entroterra di Rimini, questo borgo medievale è quello che più di tutti promette di rapirvi gli occhi e il cuore.

La bellezza e l’unicità di San Leo è nei suoi vicoli in pietra, il panorama mozzafiato dal belvedere e il famoso forte.

La rocca, nata come fortificazione presso i romani, durante il Medioevo fu oggetto di contesa da Bizantini, Goti, Franchi e Longobardi.

Nella seconda metà del XIV secolo i Malatesta conquistarono la rocca e insieme ai Montefeltro ne detennero il controllo a fasi alterne fino alla metà del XV secolo.

Capitale del Ducato di Montefeltro, San Leo e il suo forte conobbero poi la dominazione dei Della Rovere e dello Stato Pontificio (che ne fece un tristemente noto carcere).

Al giorno d’oggi, San Leo rimane uno dei posti più incantevoli della provincia riminese, ed è secondo solo a San Marino nella classifica dei borghi più apprezzati e visitati della zona.

Il nostro consiglio è di visitare San Leo di giorno per godere delle bellezze storico-culturali, di sera per perdersi nelle viuzze e nella romantica atmosfera medievale.

Da segnalare, per chi volesse visitare il borgo in estate, il Festival AlchimiaAlchimie: un weekend di agosto dedicato appunto all’alchimia e agli spettacoli pirotecnici che risaltano ancor di più la magia di questo luogo.

Ecco il sito ufficiale dell’Ufficio Turistico di San Leo, per avere maggiori informazioni e conoscere gli orari di apertura dei luoghi d’interesse.


4. Una passeggiata da giganti nell’Italia in miniatura

mod italiaminiatura


Dopo aver visto le località adatte agli amanti della storia, del cinema e delle atmosfere medievali, parliamo ora di un posto da visitare nei dintorni di Rimini che faccia contenti anche i più piccoli.

A soli 15 minuti dalla città, l’Italia in miniatura è il parco tematico che regala ai visitatori una passeggiata tra 273 miniature dei più bei capolavori architettonici italiani ed europei.

I piccoli turisti conosceranno le meraviglie del nostro paese passeggiando tra Colosseo e Arena di Verona, Torre di Pisa e Mole Antonelliana.

Ci sono anche i luoghi di maggiore interesse in Europa, come la Tour Eiffel e la Sirenetta di Copenhagen.

Tanti sono i momenti didattici e di formazione interattiva per i grandi e piccoli esploratori, magari da intervallare con un giro mozzafiato sulle rapide di “Canoe”.

Ecco il sito ufficiale del parco Italia in Miniatura, dove trovare le tariffe, gli orari di apertura e tutte le attrazioni.


5. La Riccione che non balla

lungomare riccione romagna


Come promesso, non abbiamo parlato di discoteche e vita notturna, ma di luoghi di interesse storico-culturale e di divertimento per tutta la famiglia.

Ciononostante, parlando dei posti da visitare nei dintorni di Rimini, non possiamo non menzionare quello che è il cuore pulsante (in estate) della Riviera Romagnola: Riccione.

Non tutti sanno che, oltre ai famosi locali e alla tradizionale movida romagnola, Riccione è in grado di offrire escursioni di gran valore, per ogni tipo di viaggiatore.

Per chi vuole coccolarsi un po’, c’è il luccicante Viale Ceccarini, con i suoi negozi d’abbigliamento e le boutique di lusso.

Per chi è in cerca di un pomeriggio spensierato con tutta la famiglia, ci sono l’Aquafan e l’Oltremare, con i loro mix di divertimento e apprendimento.

Non mancano i luoghi di interesse storico, come il Castello Agolanti del XIV secolo, già residenza della regina Cristina di Svezia.

Riccione è una bellissima cittadina a misura d’uomo, forse troppo spesso oscurata dall’ingombrante fama di “città-movida”, a cui però bisogna dare una chance, magari visitandola in un periodo che non sia luglio o agosto.

Eccoci arrivati alla fine di questo piccolo tour tra le bellezze di Rimini e i suoi dintorni.

Abbiamo sicuramente dimenticato qualcosa, non potevamo farci stare tutto in un solo articolo. Ma quelli appeni descritti sono senza dubbio i posti da visitare, almeno una volta nella vita, tra l'entroterra e la riviera riminese.

Banner Speed Booking

Scegli il tuo giorno d'arrivo
Legambiente Natura & Turismo TripAdvisor Certificato di Eccellenza 2015

X
Controlla la disponibilità e prenota
Bungalow/Camping?
Adulti (10+)
Bambini (2-10)
Baby (0-2)
Adulti (10+)
Senior (65+)
Bambini (5-9,99)
Baby (0-4,99)
Cani/Gatti
Dal
al